Karma e libertà individuale (k3)

E poi, figli, ancora ci si può chiedere: l’individualità, allorché abbandona il piano fisico, allorché non è più incarnata ma si ritira, ritrae la propria coscienza sugli altri piani di esistenza, può ancora smuovere delle cause karmiche? Può ancora essere soggetta alla legge di causa ed effetto e quindi creare del karma positivo o negativo?

continua..Karma e libertà individuale (k3)

Cos’è il karma, cosa insegna, come imparare

Ormai non soltanto all’interno, nell’ambito esoterico, è facile sentir proclamare il termine “karma”. Non è inconsueto infatti sentir affermare, anche da persone che non sono molto ferrate in materia esoterica, che tutto accade secondo la legge del karma, che una disgrazia capitata a qualcuno è dovuta ad una reazione karmica.
Vediamo un attimo, prima di andare avanti – per coloro che non sono molto ferrati in materia – in che modo si può spiegare il termine “karma”, pur restando – come nostro solito – in termini molto semplici e adatti ai componenti del cerchio, quindi in termini facilmente accessibili e comprensibili a tutti.

continua..Cos’è il karma, cosa insegna, come imparare

La nuova nascita e il condizionamento del karma (IF8)

Insegnamento filosofico 8
Di recente qualcuno tra voi voleva sapere se le incarnazioni precedenti influenzano l’ultima incarnazione ed eventualmente quali tracce lasciano sull’ultima vita di un individuo, come possono condizionarlo e via dicendo.
Ad ognuno di voi può essere capitato di sentire un’attrazione particolare per qualche paese, di sentire quasi il bisogno fisico di recarsi a visitare certi posti, o di avvertire internamente una repulsione per certi luoghi o per determinate epoche del passato. Questi, spesso, sono segni che quei luoghi o quelle epoche sono stati teatro di un’incarnazione di quell’individuo nel corso della sua evoluzione, incarnazione vissuta felicemente o infelicemente.

continua..La nuova nascita e il condizionamento del karma (IF8)