Le “anime gemelle”: il rincontrarsi per i debiti karmici

D – Esiste l’anima gemella?
Nel senso che voi solitamente date all’anima gemella certamente no; nel senso che, invece, tutti quanti siete anime gemelle tra di voi, sì. Molte volte, nel momento che prendete una «sbandata» per un’altra persona, voi create confusione attorno alla questione dell’anima gemella.

Solitamente l’anima gemella, chissà perché, ha sempre una sfumatura non dico «sessuale» ma quasi. Questo, perché?
Perché accade che nel corso delle varie vite si instaurano dei rapporti e dei legami con le altre persone e accade che queste persone talvolta si incontrino ancora, si riconoscono certe vibrazioni che si avevano in comune e avviene questa attrazione che può essere interpretata come l’aver scoperto la propria anima gemella.

D’altra parte, osservate quante volte vi accade di trovare la vostra anima gemella e poi, alla fine, si scopre che quest’anima gemella non era poi così gemella come pensavate!
Non è che le anime gemelle poi vivano per tutta la vita felici e contente; non mi sembra proprio il caso. O voi conoscete casi di anime gemelle felici e contente?

Letture per l’interiore (nuova versione 2021): ogni giorno, una lettura spirituale breve del Cerchio Ifior e del Cerchio Firenze 77, su Whatsapp e su Telegram.

Allora perché è raro se erano così gemelle? Se erano gemelle dovevano essere talmente felici di essersi incontrate che avrebbero condotto tutta la loro vita come in una favola. Invece accade che certamente vi è questa attrazione tra le due persone per questi punti che hanno in comune, ma anche – ricordatelo – perché evidentemente queste persone avevano instaurato dei debiti karmici che dovevano risolvere e che avevano occasione di risolvere incontrandosi ancora in quest’altra vita.

Ora, quando i debiti karmici sono stati risolti, a quel punto non vi è più molto interesse nel gemellaggio; ecco, così, che allora ognuno continua per la propria strada e si riprende le proprie esperienze perdendo quell’attrazione particolare e forte che viveva in quel determinato momento.

Questo non significa che il legame non resti, naturalmente; è semplicemente successo che, all’interno del rapporto tra questi due individui, qualche cosa è stato creato, compreso, messo in comune e verrà poi portato avanti nel corso delle varie incarnazioni rafforzandosi sempre più fino a far diventare questi due individui – ma questi due individui insieme anche a tutti gli altri con cui hanno avuto a che fare nel corso delle loro vite – un’anima sola, non più soltanto un’anima gemella; arrivando, poi, a quella fusione del sentire di cui le Guide hanno paura a parlarvi perché sanno già che capireste molto poco. Georgei


8 commenti su “Le “anime gemelle”: il rincontrarsi per i debiti karmici”

  1. Mi pareva di aver capito che alla fin fine ci si reincontra sempre, nelle varie incarnazioni, tra un numero ristretto di persone, sempre quelle.
    Quindi tra queste poche ve ne può essere una a cui si è particolarmente legati.

    Rispondi
    • Credo che ci si incontri con le perosne con le quali è stato creato del karma. E. ovviamente, nel continuo reincarnarsi il numero di persone col quale si hanno debiti o crediti karmici si amplia sempre di più.
      Ssecondo me si incontreranno più volte le incarnazioni di una particolare individualità fino a che i karma (sia il credito che il debito) non sarà completamente risolto. Questo può essere il legame “particolare” di cui ti domandavi,
      Ovviamente queste sono mie considerazioni, non parole delle Guide, quindi prendile come ipotesi e non come certezze!

      Rispondi

Lascia un commento