Il vero amore è oltre la gratificazione dell’Io

[…] L’insegnamento d’amore, è vero, figli miei, è quello di più difficile comprensione, tuttavia questo non deve esimervi dal fatto di cercare di amare veramente il vostro compagno, la vostra compagna, i vostri figli, i vostri genitori, i vostri amici.
Eppure, così facilmente io vi vedo affermare di amare intensamente una persona, e poi, inconsapevolmente, vi comportate in modo tale da umiliarla, calpestarla, dimenticarla e quindi danneggiarla.
Questo vi accade, figli miei, perché il vostro rapporto d’amore, il vostro amore è ancora troppo gonfio di egoismo, e, per quanto cerchiate di lasciarvi andare, agite sempre in modo da accentrare l’attenzione su voi stessi, sui vostri bisogni che, per voi, devono venire innanzi ad ogni cosa, persino all’amore!

Ma il vero amore,
il vero rapporto d’amore è quello fatto di poche parole e di molte azioni,
magari di piccole cose, impercettibili quasi, addirittura insignificanti;
il vero amore è quello fatto di azioni compiute anche di nascosto
e per questo attuate non allo scopo di mettere in mostra la propria capacità di amare
ma al fine di favorire e vedere attuato il bene dell’amato;
il vero rapporto d’amore è dunque quello incentrato sull’altruismo.

Il vero amore,
il vero rapporto d’amore può essere quello della madre che, per il bene del proprio figlio,
sa rinunciare a quelle gratificazioni che tanto desidererebbe senza soffrire per questo,
è quello del compagno di viaggio, che umilmente sa mettersi in disparte
per vedere attuato il bene del proprio partner,
è quello del figlio che, osservando il genitore ormai coi capelli bianchi,
sa ancora dargli calore, affetto e, non lasciandosi distrarre dalla caotica vita di tutti i giorni,
riesce a trovare un attimo del suo tempo prezioso da dedicargli.

Il vero amore,
il vero rapporto d’amore è quello che fa ridere gli amici quando si incontrano,
che li fa sorridere, che li fa gioire tutti assieme quand’anche uno solo di essi
si trovi in una situazione felice.

Imparate, sorelle, cercate di comprendere, fratelli, il vero senso dell’Amore, e non abbiate timore ad abbandonarvi ad esso, poiché nel momento in cui riuscirete ad abbandonarvi totalmente, sebbene il vostro Io non riceverà più quelle gratificazioni che ora andate cercando, sarete abbondantemente ricompensati. Viola


Letture per l’interiore: ogni giorno, una lettura spirituale breve del Cerchio Ifior e del Cerchio Firenze 77, su Whatsapp. Per iscriversi

Politica della privacy di questo sito da consultare prima di commentare, o di iscriversi ai feed

Ti avviso quando esce un nuovo post.
Inserisci la tua mail:

 

2 commenti su “Il vero amore è oltre la gratificazione dell’Io

Lascia un commento